Autorità Portuale di Salerno

Ufficio Territoriale Portuale di Salerno

MeteoGalleria fotografica
*
 
Al via il nuovo collegamento diretto Salerno-L'Avana Salva in file pdf Stampa Invia con e-mail
26/08/2010
Teval

Al Porto di Salerno parte il nuovo collegamento transoceanico diretto con Cuba, attivato grazie all'accordo stipulato tra la Gallozzi Group S.p.A e la Melfi Corporation La Habana (compagnia di bandiera della Repubblica di Cuba). Con cadenza ogni dieci giorni, le navi della compagnia di Stato cubana dopo l'approdo a Salerno, unico scalo del Sud Italia, proseguiranno per Livorno, Genova, Spagna, Montreal e, quindi, per L'Avana, dalla quale le merci potranno proseguire per Santiago de Cuba e per il Centro e Sud America.

La nuova linea transoceanica si aggiunge all'offerta dei servizi di collegamento della Gallozzi Group S.p.A., che, di recente, ha concluso altri accordi commerciali con due delle più grandi compagnie di navigazione a livello internazionale: la tedesca Hapag Lloyd e la coreana Hanjin. Il servizio settimanale transoceanico è effettuato con cinque navi full-container, che collegano Salerno direttamente con il Canada e, attraverso Cagliari e Algesiras (Spagna), con i porti delle Americhe, del Far Est e dell'Africa.       

"La scelta delle nuove linee di concentrare a Salerno le proprie attività nel Sud Italia - dichiara il Presidente della Gallozzi Group S.p.A. Agostino Gallozzi - dimostra ancora una volta la capacità del nostro porto di suscitare interesse e apprezzamento sullo scenario internazionale per le proprie capacità imprenditoriali ed operative".
Il Presidente dell'Autorità Portuale di Salerno Andrea Annunziata ha espresso apprezzamento e soddisfazione per i nuovi collegamenti e ha rimarcato "la capacità competitiva degli operatori presenti nello scalo ha consentito il rilancio dei servizi di movimentazione merci in un periodo particolarmente difficile della congiuntura internazionale". 

"Allo sviluppo dei traffici commerciali -ha sottolineato il Presidente Annunziata- hanno certamente contribuito gli investimenti che stiamo effettuando per potenziare le infrastrutture e i servizi portuali, rendendo il Porto di Salerno sempre più competitivo. Senza mai tralasciare l'attuale struttura, che va curata e migliorata -continua Annunziata-, nei nostri programmi  è presente la delocalizzazione del Porto commerciale a Sud di Salerno".

"Inoltre, i numerosi contatti attivati in questi ultimi due anni con i Paesi stranieri, in particolare con quelli del Centro e Sud America, del Nord Africa e dell'Asia - sottolinea il Presidente Annunziata - hanno portato a Salerno diversi ambasciatori e operatori economici stranieri, consentendo di instaurare nuovi rapporti commerciali anche in aree geografiche prima non raggiunte."

"Questi sono i primi segnali di un'inversione di tendenza rispetto alla recente crisi economica mondiale -continua il Presidente Annunziata-  e il Porto di Salerno si conferma importante porta di accesso ai mercati internazionali, riuscendo ad attrarre le maggiori compagnie di navigazione e a fornire servizi che collegano il nostro territorio e, quindi, le nostre aziende con ogni parte del mondo."