Autorità Portuale di Salerno

Ufficio Territoriale Portuale di Salerno

MeteoGalleria fotografica
*
 
Ottimi risultati per il progetto “SalernoViAmare” con collegamenti notturni da Salerno per la Costa d’Amalfi Salva in file pdf Stampa Invia con e-mail
30/09/2010
Salerno ViaMare

A partire dal 9 luglio e fino al 4 settembre 2010, l'Assessorato ai Trasporti, Mobilità e Sicurezza Stradale della Provincia di Salerno, in collaborazione con l'Autorità Portuale di Salerno e la TMS, ha istituito un servizio di trasporto marittimo serale e notturno da Salerno per le località turistiche della Costiera Amalfitana: Minori, Amalfi e Positano.

Il progetto denominato "SalernoViAmare", novità dell’estate salernitana 2010, ha lo scopo di rendere più agevole e sicuro il raggiungimento di località di forte interesse turistico e, soprattutto, di implementare le attività legate alla più grande risorsa che il nostro territorio ci offre.

I risultati dell’iniziativa sono stati illustrati durante la conferenza stampa del 23 settembre presso il Circolo Canottieri Irno, dall’Assessore ai Trasporti, Mobilità e Sicurezza Stradale della Provincia di Salerno, Romano Ciccone, dal Presidente dell’Autorità Portuale di Salerno, Andrea Annunziata e dal Direttore tecnico della TMS, Giovanni Pannaccione.

In aggiunta ai collegamenti diurni del Metrò del Mare, con il progetto sono state effettuate 36 corse serali e notturne di venerdì e sabato, che hanno fatto registrare un totale di 5.379 passeggeri. In particolare, da Salerno (Porto "Masuccio Salernitano") sono partite 1.656 persone con le corse delle 17:15 e 1.593 con quelle successive delle 20:30 e 2.130 persone sono ritornate da Positano con le corse delle 24.00.
 
"Occorre riequilibrare il sistema trasporti – ha detto Annunziata – iniziative come queste sono importanti per la sicurezza e l’ambiente, ma anche per creare economia sul nostro territorio".

"Abbiamo ottenuto un risultato eccellente, 5.379 presenze, con una media di circa 150 persone a corsa - ha spiegato Ciccone - è un’iniziativa nuova che il prossimo anno potenzieremo per dare maggiore sicurezza ai cittadini e per promuovere il nostro territorio".

"Dobbiamo - ha aggiunto Pannaccione - valorizzare l’attività turistica e arrivare, in prospettiva, alla creazione di un unico grande sistema portuale".