Autorità Portuale di Salerno

Ufficio territoriale portuale di Salerno

MeteoGalleria fotografica
*
Home > Comunicazione > Comunicati > Cresce l'attenzione dei paesi stranieri per il Porto di Salerno
Cresce l'attenzione dei paesi stranieri per il Porto di Salerno Salva in file pdf Stampa Invia con e-mail
09/12/2010

L'Autorità Portuale di Damietta (Egitto) in visita a Salerno

Il 6 dicembre scorso, il Presidente dell'Autorità Portuale di Salerno, On. Avv. Andrea Annunziata, ha ricevuto presso la sede dell'Ente una delegazione del porto egiziano di Damietta, composta dal Presidente della locale Autorità Portuale e da una rappresentante del locale Ministero dei Trasporti.

Il Porto di Damietta, situato a 10 Km ad ovest del fiume Nilo, a 70 Km da Port Said e a 200 Km dal Porto di Alessandria, è uno dei porti egiziani più antichi, ma la costruzione del nuovo scalo risale a maggio del 1982. Rappresenta uno dei porti più importanti del Nord-Africa e con i suoi numerosi progetti infrastrutturali in via di attuazione, è uno scalo in forte espansione.

I due esponenti istituzionali, giunti in Italia anche perché delegati del Progetto di cooperazione interregionale ITALMED per l'integrazione logistica e trasportistica sulle relazioni Italia - Paesi della sponda sud del Mediterraneo, finanziati nell'ambito del "Programma di Sostegno alla cooperazione regionale", realizzato dalle Regioni italiane in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri ed il Ministero dello Sviluppo Economico (progetto a cui l'Autorità Portuale di Salerno partecipa attraverso Lo.Gi.Ca. - Agenzia Campana di Promozione della Logistica e del Trasporto Merci), hanno voluto conoscere da vicino la realtà dello scalo salernitano, per gli importanti risultati da esso raggiunti nel settore commerciale e crocieristico.

Al termine della visita, la delegazione ha espresso vivo compiacimento per il dinamismo, l'efficienza e l'operosità del Porto di Salerno, manifestando grande interesse ad attivare un rapporto di reciproco scambio e cooperazione, identificando aree tematiche di reciproco interesse, allo scopo di istituire futuri partenariati, attivare nuove linee marittime e sviluppare le rispettive piattaforme logistiche e portuali, intensificando la partecipazione di entrambi gli scali a progetti a livello comunitario e dell'area euro-mediterranea.

Guardiamo al Nord Africa, dunque, per lo sviluppo che stanno avendo questi Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, che crescono con un PIL annuo del 7-8% e che rappresentano la porta di tutto il Continente africano.

Recentemente l'Autorità Portuale di Salerno ha già consolidato contatti con il porto di Tunisi e vi sono iniziative in corso per stringere rapporti commerciali anche con il Marocco, in particolare con il Porto di Tangeri, nella certezza che ciò stimolerà una sempre più florida e solida economia per il nostro territorio.

L'appuntamento, quindi, è a Damietta, a Febbraio 2011, per formalizzare l'accordo di cooperazione.