Autorità Portuale di Salerno

Ufficio Territoriale Portuale di Salerno

MeteoGalleria fotografica
*
 
Avvio dei lavori dell'impianto di illuminazione del porto di Salerno Salva in file pdf Stampa Invia con e-mail
26/03/2008

In data 26/03/2008 sono iniziati i lavori di adeguamento e potenziamento dell'impianto di illuminazione del porto commerciale di Salerno, appaltati dall'Autorità Portuale di Salerno con un importo a base d'asta di circa 4,2 milioni di euro. L'ultimazione è fissata per la fine di agosto 2009. Nel corso della cerimonia di presentazione svoltasi presso la Dogana di Salerno il Presidente avv. Fulvio Bonavitacola ha messo in evidenza come con tale intervento:

  • migliorano le condizioni di sicurezza del lavoro in porto;
  • è possibile lavorare h 24 e ciò assume particolare importanza atteso che vi è carenza di spazi per il forte incremento dei traffici;
  • si realizzano le condizioni perché insieme alle merci possa svilupparsi anche il traffico passeggeri (crocieristi e passeggeri delle autostrade del mare).

Il Sindaco di Salerno On. Vincenzo de Luca ha dato atto al Presidente Bonavitacola di uno straordinario impegno da lui profuso per la realizzazione di questo intervento e di altri importanti interventi di riqualificazione del porto e della città tra cui quello denominato "Salerno Porta Ovest" finanziato con 120 milioni di euro. Un progetto ambizioso di riqualificazione dell'Area Occidentale della città particolarmente interessata dalle attività e dai traffici portuali. Il Sindaco ha voluto sottolineare come questo modo di operare che consiste nella capacità di realizzare le opere è il modello Salerno. Il nuovo impianto di illuminazione prevede la sostituzione di n. 25 torri faro, del tipo a corona fissa, di circa 20 metri di altezza fuori terra con n.39 torri faro a corona mobile di altezza fuori terra 35 m. La potenza del nuovo impianto è raddoppiata rispetto a quella attuale. Per contro i benefici, in termini di illuminazione resa al suolo, saranno almeno triplicati, considerando il porto commerciale nel suo insieme (non illuminato da altre fonti luminose), mentre saranno mediamente quadruplicati considerando le zone topiche di interesse (incroci stradali, banchine, ecc.).

I lavori produrranno inoltre un maggiore grado di sicurezza antinfortunistica grazie alla sostituzione delle attuali torri porta faro a corona fissa con nuove torri faro a corona mobile, che consentono una più agevole e sicura manutenzione a terra dei corpi illuminanti (proiettori e lampade) posti in sommità, e di opere accessorie quali gruppi soccorritori (UPS) e gruppi elettrogeni di riserva, che entreranno in funzione in caso di mancanza di energia dalla rete elettrica del distributore, garantendo così i livelli di illuminazione minimi previsti dal Port Facility Security Plan. È previsto un impianto di telegestione per il telecontrollo centralizzato dei quadri di comando e la telediagnostica delle singole lampade.