Autorità Portuale di Salerno

Ufficio territoriale portuale di Salerno

MeteoGalleria fotografica
*
Home > Comunicazione > Comunicati > Comitato Portuale
Comitato Portuale Salva in file pdf Stampa Invia con e-mail
22/03/2005

Il Comitato Portuale di Salerno, nella seduta del 22 marzo u.s., ha affrontato varie tematiche a carattere demaniale marittimo, finalizzate alla razionalizzazione delle aree a rotazione containers e alla definizione di specifiche regolamentazioni per la gestione delle stesse. Il Master Plan del P.O.T. 2005-2007, approvato dal Comitato Portuale nella seduta del 20/12/2004, prevede la suddivisione dell’area del porto commerciale in 3 “terminals” specialistici: a) banchina Ligea/molo 3 gennaio per le merci varie; b) molo Trapezio per i containers; c) banchina Rossa/molo di Ponente per i rotabili e Autostrade del Mare. Relativamente all’area del molo Trapezio dedicato ai containers, è stato espresso parere favorevole per la disciplina relativa alla gestione delle aree a rotazione dei contenitori ex art. 50 del Codice della Navigazione. Tale disciplina contiene specifiche disposizioni per il periodo di validità delle autorizzazioni fino a tre mesi, la possibilità del rilascio anche a consorzi di imprese in possesso di autorizzazioni ex artt. 16 e 18 L.84/94, nonché la determinazione del canone da applicare. E’ stato espresso parere favorevole in ordine all’adozione, in via sperimentale, di un atto autorizzativo provvisorio della durata di sei mesi, rinnovabile previa verifica, che prevede la gestione dell’area containers del Molo Trapezio direttamente da parte del Consorzio Concessionari Molo Trapezio, che provvederà all’implementazione di infrastrutture per la realizzazione di una “port facility consortile”, ai fini della Port Security, nonché ai servizi di pulizia e di manutenzione ordinaria e straordinaria. E’ stata inoltre affrontata la disciplina del transito dei veicoli e delle merci nell’ambito del compendio del Consorzio, da parte di imprese portuali che non fanno parte del consorzio.