Il Porto di Salerno
Anno 2005

03_03.jpg "La pubblicazione è idealmente separabile come un film in due tempi: uno in bianco e nero ed uno a colori. Nel bianco e nero c'è una sorta di riassunto delle puntate precedenti, degli anni "da dove veniamo", con immagini suggestive del vecchio porto e dei lavori di costruzione delle banchine e dei moli che daranno vita allo scalo di oggi.

Poi viene il secondo tempo, con le foto a colori, quello dell'oggi e del come siamo. Ed è proprio il fragoroso chiasso dei tanti colori mescolati che trasmette la percezione forte di un luogo vivo, veloce, talvolta frenetico.

E' il porto moderno del nostro tempo, un grande cantiere che riapre ogni giorno, uguale e diverso, un eterno incrocio di navi, macchine operatrici, uomini in carne ed ossa."

Fulvio Bonavitacola